INDIVIDUALI FIDUCIOSI E ISTITUZIONALI CAUTI

17 Dicembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il sentiment rialzista degli investitori individuali (consultati dalla newletter finanziaria AAII) non e’ stato colpito dai dati sulla produzione industriale e delle vendite al dettaglio, in calo nel mese di novembre.

Indicatori macroeconomici che invece possono essere letti in modo positivo sono relativi alle scorte di magazzino, diminuite in ottobre, e i sussidi di disoccupazione settimanali stimati in netto calo.

Gli istituzionali sono piu’ cauti nei risultati di breve termine, credendo in una partenza della ripresa economica verso la seconda parte del 2002.

Gli individuali rialzisti sono infatti saliti al 61,4% dal 59,2% della settimana precedente mentre le posizioni neutrali degli istituzionali sono cresciute al 28,3% dal 23,7%.



























































POSIZIONE UNA SETTIMANA FA DUE SETTIMANE FA TRE SETTIMANE FA
dati raccolti da Investors Intelligent
Rialzisti 43,4% 45,4% 46,0%
Ribassisti 28,3% 30,9% 27,0%
Neutrali 28,3% 23,7% 27,0%
dati raccolti da American Association of Individual
Investors
Rialzisti 61,4% 59,2% 69,3%
Ribassisti 14% 24,5% 20,0%
Neutrali 24,6% 16,3% 10,7%
dati raccolti da Market Vanet
Rialzisti 49% 48% 50%