INDICI: NONOSTATE IL DOW, IN RIALZO LE BORSE USA

26 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’indice Dow Jones U.S. Total Market Index venerdi’ 25 febbraio ha chiuso a 322,38 punti (+0,60 punti) rispetto alla chiusura di 321,78 del 18 febbraio scorso. L’indice era pari a zero il 31 dicembre 1991.

Il rialzo dimostra che il mercato non rappresentato dagli indicatori piu’ famosi, ha retto bene. Nella stessa settimana infatti il Dow Jones ha chiuso in ribasso di 357 punti (-6,6%).

L’indice DJ U.S. Total Market Index, che viene pubblicato ogni sabato da Wall Street Italia, rappresenta il 95% di tutte le azioni quotate sui mercati azionari degli Stati Uniti, valutate con il criterio della capitalizzazione.

Il 70% dell’indice e’ formato da titoli appartenenti a grande aziende (large cap, cioe’ a grande capitalizzazione); il 20% dei titoli appartiene alla categoria delle mid-cap; infine il 10% fa parte delle small-cap, cioe’ le piccole societa’.

L’indice e’ calcolato tenendo conto di 10 settori economici specifici con relativi sotto-settori riferiti a 87 gruppi di industrie. Le azioni che compongono il DJ U.S. Total Market Index sono quotate anche al New York Stock Exchnage, all’American Stock Exchange e al Nasdaq National Market System, oltre che su altre borse Usa.

Piuttosto che mantenere un numero fisso di titoli facenti parte dell’indice, come succede in quasi tutti i piu’ popolari indicatori di mercato, il DJ U.S. Total Market Index fornisce ogni settimana una misura effettiva e aggiornata del mercato azionario, basata sulle griglie relative alla capitalizzazione di borsa, seguendo il criterio di cui sopra (70/20/10), e riferita al 95% delle aziende americane quotate. Un approccio in grado di fornire una rappresentazione quasi assolutamente veritiera degli andamenti del mercato azionario americano.

Non sara’ male ricordare a nostri utenti che seguire per esempio esclusivamente l’andamento dell’indice Dow Jones Industrials, nell’era internet, ha un che di jurassico: il DJIA e’ un indice formato da appena 30 titoli quotati (per quanto, diciamolo, dai nomi piuttosto noti).

Un’altra conferma e’ che il nostro sistema di QUOTAZIONI INTERATTIVE utilizzabile in Prima Pagina inserendo il simbolo azionario o il nome dell’azienda, pesca in un data-base di circa 40.000 titoli quotati: la borsa americana e’ davvero molto piu’ ampia del Dow Jones Industrials.