“Il terrorista più pericoloso al mondo”

2 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Abu Bakr al-Baghdadi, leader del ISIS (Islamic State of Iraq e al-Sham), sarebbe il più pericoloso terrorista al mondo secondo il The Sun, che lo ha sbattutto in prima pagina come top story della settimana.

Visto come “più influente di Osama Bin Laden” secondo il quotidiano, Baghdadi è stato dichiarato il leader di un califfato, o stato islamico, del gruppo militante jihadista che continua ad occupare vaste zone dell’Iraq e della Siria.

Baghdadi è il primo “califfo” di tutti i musulmani dopo la caduta dell’impero ottomano quasi 100 anni fa. Il gruppo, noto per le sue tattiche selvagge, opera separatamente da Al-Qaeda e sta attirando gli estremisti di tutto il mondo che vogliono unirsi alla jihad globale.

Il Telegraph, su questo tema, ha riportato le parole di Hassan Hassan, analista di Delma Institute di Abu Dhabi: “Lo Jihadismo si è evoluto notevolmente, oggi è più sofisticato e può essere intrapreso in tutto il mondo”.