IL SOSTEGNO DELLE BANCHE CENTRALI NON E’ ETERNO

5 Novembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il sostegno delle banche centrali all’economia non puo’ durare in eterno. Lo ha detto il presidente della Bce Jean-Claude Trichet. I governi di Eurolandia – precisa – devono approntare ‘ambiziose’ exit strategy dalle misure di sostegno fiscale all’economia.

Dopo il -0,1% di ottobre e il -0,3% di settembre, l’inflazione di Eurolandia ‘tornera’ positiva nei prossimi mesi’, spiega Trichet, osservando che l’aumento dei prestiti alle famiglie ‘e’ incoraggiante’. Per il presidente della Banca centrale europea anche l’andamento di molti indicatori economici di Eurolandia e’ ‘incoraggiante’, ma vi sono anche dei dati che sono ‘meno incoraggianti’.

Trichet ha ribadito che ‘dobbiamo essere cauti e prudenti’ e che la strada della ripresa e’ ‘accidentata’. I tassi d’interesse di Eurolandia sono ancora al livello ‘appropriato’, ha anche sottolineato il presidente della Bce, durante la conferenza stampa successiva alla decisione di confermare il tasso principale all’1%. E sull’inflazione Trichet ha aggiunto che ‘le aspettative inflazionistiche restano fermamente ancorate nel medio e lungo termine’.