IL FUTURO DELLE TELECOM SECONDO SPRINT

24 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il terzo operatore telefonico Usa Sprint (FON), che e’ in processo di fusione con la MCI/WorldCom (WCOM), ha rilasciato questa mattina un comunicato stampa con il quale illustra il panorama futuro nel settore delle telecomunicazioni.

Il comunicato stampa, che prende spunto da una recente lavoro commissionato a Sprint da XLSports per l’apertura di un sito Web per il commercio elettronico, tende a mettere in rilievo la nuova posizione delle societa’ di telecomunicazioni nei servizi legati all’e-commerce ed ai sistemi di comunicazione tra aziende, tl cosiddetto ”business-to-business”.

Secondo Sprint le limitazioni imposte un tempo dal fatto di rappresentare unicamente i fornitori di infrastrutture sono oggi punti a favore per le societa’ di telefonia/telecomunicazioni.

Queste, infatti, possono operare senza restrizzioni e fornire ad una serie di piccole e medie aziende Internet il loro potenziale tecnologico, ricavandone poi una percentuale sugli utili. Un esempio significativo e’ la recente acquisizione di Sterling Commerce Inc.(SE) da parte di SBC Communications Inc.(SBC).

Il titolo FON e’ attualmente in perdita dello 0,81% e viene trattato a 60 dollari e 5/8.