Il debito pubblico italiano rispetto al Pil secondo l’Eurostat

22 Ottobre 2019, di Massimiliano Volpe

Doccia fredda per i conti pubblici italiani. Secondo le ultime stime comunicate dall’Eurostat il debito pubblico nel 2018 è salito al 134,8% del Pil, dal 134,1% del 2017 e resta il secondo più elevato della Ue dopo quello della Grecia (181,2%).
Il dato di Eurostat per l’Italia è in controtendenza rispetto alla media nell’area dell’euro nella quale il dato relativo al debito pubblico scende dall’87,8% di fine 2017 all’85,9% di fine 2018 e nell’Ue dall’82,1% all’80,4%.

Nel 2018, il rapporto deficit/Pil rilevato da Eurostat è diminuito sia nell’area dell’euro E19 sia dell’Ue a 28 in termini relativi rispetto al 2017, rispettivamente allo 0,5% e allo 0,7%.
In Italia il deficit è invece sceso al 2,2% del Prodotto interno lordo, dal 2,4% di due anni fa.

Le previsioni economiche europee pubblicate ad aprile davano il debito italiano 2018 al 132,2% e il deficit al 2,1%.