IL CALO DEI SUSSIDI NON AIUTA I FUTURE AMERICANI

27 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

Dopo la comunicazione dei dati relativi al Pil del quarto trimestre e ai sussidi di disoccupazione , i future sugli indici rimangono in rosso.

Il dato relativo al Prodotto interno lordo non ha rivelato sorprese, segnalando una crescita dell’1,4%. Positivi i sussidi, scesi di 25.000 unita’.

Ma sono i timori relativi a una guerra prolungata i principali market mover di Wall Street. La revisione finale del Pil, d’altronde, era largamente scontata.

Alle 14:40 (le 8:40 ora di New York), il contratto future sull’indice S&P 500 perde 7,50 punti (-0,86%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in ribasso di 11 punti (-1,12%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in calo di 68 punti (-0,83%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 99,29 e rendimenti al 3,89%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA