Il banchiere centrale principale causa di rincari e rivolte

12 Gennaio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Molti avranno pensato che si tratti di Ben Bernanke, ma questo significa che non stanno facendo abbastanza attenzione agli sviluppi del mondo della finanza e geopolitico degli ultimi tempi. E’ la Cina, dove il denaro virtuale immesso nel mercato sta schizzando come mai prima d’ora. Non si puo’ certo tenere la propria moneta svalutata artificialmente per magia. Servono operazioni concertate e massicce.

E intanto il Global Commodity Index di Jefferies (CRB) ha raggiunto i massimi di 27 anni. “Questa paura di un rincaro dei prezzi e’ molto esagerata. Andrebbe affrontata con molta, molta cautela. Analizzandola sotto tutti i punti di vista. Non permettero’ mai che l’inflazione salga sopra il 2%, Sono certo al 100% di poter controllare l’inflazione”. Questo si, invece, che l’ha detto il numero uno della Fed.