I miliardi del nuovo piano di aiuti per fronteggiare il coronavirus

1 Marzo 2020, di Massimiliano Volpe

Il governo Conte sta studiando un nuovo piano di misure per contrastare l’impatto del coronavirus nelle zone colpite dall’infezione in Italia.

E’ questa la fase due (vedi il primo piano di aiuti) della strategia del governo che comprende lo stanziamento di risorse da 3,6 miliardi di euro, pari allo 0,2% del Pil, con provvedimenti che saranno concordati nei prossimi giorni con parti sociali, associazioni di categoria ed enti locali. E’ quanto annunciato dal ministro dell’Economia Roberto Gualtieri in un’intervista a Repubblica.

Il ministro è fiducioso che l’Italia otterrà flessibilità sul deficit dalla Commissione europea come previsto dal patto di stabilità quando un Paese si trova a fronteggiare circostanze eccezionali.

“Non ho ragione di temere che Bruxelles possa contestare la nostra richiesta”, spiega il ministro. Se poi sarà necessario, “scatterà la fase tre: da martedì prossimo avvierò una discussione con i miei colleghi europei per studiare un piano straordinario e coordinato dalla Ue“.