I FUTURES USA AVANZANO, FARI SU GOLDMAN

7 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

A Wall Street continua la voglia di dimenticare il panico che ieri ha fatto letteralmente precipitare il Dow di quasi 1000 punti. A mezz’ora dall’avvio delle contrattazioni i future americani scambiano in territorio positivo (vedi quotazioni a fondo pagina), il che fa mettere in conto la prima apertura con il segno piu’ dopo tre giorni di flessioni.

A migliorare il loro andamento ci ha pensato il rapporto sul lavoro nel mese di aprile, migliore delle attese anche se il tasso di disoccupazione e’ cresciuto al 9.9%.

All’indomani della seduta piu’ volatile della storia di New York, causata forse da un ordine sbagliato su cui la Sec sta adesso indagando, gli operatori sembrano aver trovato un po’ di ottimismo, bypassando nel breve le pressioni che restano sul fronte greco e il rischio contagio.

Per proteggere il tuo patrimonio, segui INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 0.86 euro al giorno, provalo ora!

Se e’ vero che l’euro sembra volersi rafforzare dopo il voto del Bundestag, la camera bassa del Parlamento tedesco, che ha approvato il pacchetto triennale di aiuti alla Grecia da 22.4 miliardi di euro (anche l’Italia e il Portogallo lo hanno fatto), vanno registrati nuovi record per il premio di rendimento dei titoli di stato di Atene: lo spread rispetto al decennale tedesco e’ arrivato a 966.

Intanto il commissario Ue Olli Rehn avverte: un fallimento della Grecia avrebbe conseguenze comparabili a quelle del fallimento di Lehman Brothers “se non peggiori”.

Sul fronte societario occhi all’assemblea degli azionisti di Goldman Sachs. L’attenzione ruotera’ intorno alla figura del numero uno Lloyd Blankfein dopo le accuse di frode mosse dalla Sec. Nonostante sia sceso in campo persino l’azionista Warren Baffett per difendere l’operato della prova della finanza, l’immagine dell’istituti stesso sembra essersi incrinato e molti azionisti faranno sentire la loro voce. Molte le ipotesi sul campo sulla figura di Blankfein, inclusa la separazione delle cariche di a.d. e presidente. Il titolo avanza comunque nel pre-mercato dell’1.7%.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico le quotazioni del greggio guadagnano quota. I futures con consegna giugno subiscono un rialzo dello 0.38% (+$0.29) attestandosi a quota $77.40 al barile. Sul valutario la moneta unica viaggia a $1.2704 (+0.66%). L’oro recupera $0.70 (+0.06%) in area $1198 circa. Il rendimento sul benchmark decennale si attesta al 3.46% dal 3.3980% di ieri.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 avanza di 5 punti (+0.45%) a 1127.20.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 sale di 6.75punti (+0.36%) a quota 1892.75.

Il contratto sull’indice Dow Jones scambia in rialzo di 40 punti (+0.38%) a 10497.