I FUTURES RITRACCIANO MA RESTANO POSITIVI

7 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa hanno ritracciato dai migliori livelli giornalieri ma continuano a muoversi al rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio positivo per l’azionario.

I listini sono posizionati dunque a recuperare pare del terreno ceduto con i cali riportati nelle ultime due sedute, ma la situazione economica si fa sempre piu’ critica. Nel mese di ottobre e’ stata registrata una perdita di 240 mila posti di lavoro ed il tasso di disoccupazione e’ balzato ai massimi da marzo 1994. Si tratta di numeri da recessione, la crisi continua a colpire gli Stati Uniti, e le previsioni sul PIL dei prossimi trimestri sono state riviste al ribasso.

Particolare attenzione sara’ riposta ora sulle trimestrali dei giganti automobilistici Ford e General Motors. La prima ha gia’ comunicato una perdita operativa di poco inferiore ai $3 miliardi, nuovi tagli alla forza lavoro e la vendita di alcuni asset. Nel mese di ottobre le vendite hanno registrato un calo del 37%, mentre per GM il calo e’ stato superiore, pari a -43%.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Tra le altre news societarie, tempi difficili per il colosso dell’intrattenimento Walt Disney che ha riportato un calo del 13% dei profitti nell’ultimo trimestre, ed una perdita non prevista pari a $91 milioni legata ad un pagamento mai effettuato dalla fallita Lehman Brothers. La societa’ telecom Sprint Nextel ha registrato negli ultimi tre mesi una perdita di $326 milioni ed annunciato dei cambiamenti nel pagamento del dividendo. In controtendenza il produttore di chip grafici Nvidia che ha battuto le attese.

Sugli altri mercati, rimbalza il petrolio: i futures con consegna dicembre sono in rialzo di $0.74 a $61.51 al barile. Sul valutario, l’euro sta rec uperando terreno nei confronti del dollaro a quota 1.2822. In rialzo l’oro a $739.30 l’oncia (+$7.10). In calo infine i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 3.73%.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 0.2 punti (+0.02%) a 904.70.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +12.75 punti (+1.01%) a 1253.25.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 10 punti (+0.15%) a 8710.00.

parla di questo articolo nel Forum di WSI