I FUTURE USA PROVANO AD ALZARE LA TESTA

25 Febbraio 2004, di Redazione Wall Street Italia

(WSI) NEW YORK – 25 FEBBRAIO – A un’ora dall’inizio delle contrattazioni, i future sugli indici americani passano in positivo.

Gli spunti macroeconomici oggi arriveranno dalla vendita di case esistenti per il mese di gennaio. Le attese sono per un calo da 6,47 milioni di unita’ a 6,27. Il dato comunque non e’ sufficientemente importante per imprimere una direzione specifica al mercato.

Qualche spunto utile potrebbe arrivare dal discorso del Presidente della Fed Alan Greenspan, al Senato. L’argomento di oggi sara’ l’outlook economico dei prossimi mesi.

Sul fronte valutario il dollaro recupera terreno sia sull’euro (XEU) che sullo yen (XJY). Tra i fattori che influenzano questi movimenti vanno citate le parole del Segretario del Tesoro USA, Snow che ha confermato ancora una volta una politica di cambi improntata ad un dollaro forte nel lungo periodo.

Da segnalare anche l’approvazione da parte di Horst Koehler, direttore del FMI, della politica d’intervento valutario operata dalla banca del Giappone.

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 2.20 punti (+0,19%), a 1.140,70 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 2.50 punti (+0,17%) a 1.466,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 17 punti (+0,16%) a 10.622 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare rendimenti al 4,02%.

Se vuoi i Futures che vedi in questa pagina IN TEMPO REALE, WSI li fornisce in una delle 12 sezioni riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, utilizza il link INSIDER

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA