I FUTURE USA IGNORANO
IL DATO MACRO

22 Maggio 2003, di Redazione Wall Street Italia

A meno di un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa sono ancora tutti sopra la parita’ e in linea con le rilevazioni precedenti.

Il dato relativo alle richieste di sussidi alla disoccupazione si e’ rivelato superiore alle attese (428.000 contro 420.000), ma contribuisce comunque ad abbassare leggermente la media mobile a 4 settimane.

Alle 14:40 (le 8:40 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 2,40 punti (+0,26%), a 924,50 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 1 punto (+0,09%), a 1.116,50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ sale di 25 punti (+0,29%), a 8.520 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 102,11 e rendimenti al 3,35%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA