I FUTURE USA ANTICIPANO UN’APERTURA AL RIBASSO

7 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni i future rimangono in terreno negativo e anticipano un’apertura dei mercati al ribasso. Pochi minuti fa e’ stato comunicato il dato relativo al tasso di disoccupazione di febbraio , che si e’ attestato al 5,8%, in linea con le stime.

Molto negativo il dato relativo ai posti di lavoro, che invece di aumentare hanno registrato una flessione di 308.000 unita’.

Sui mercati continuano a pesare le previsioni sconfortanti rilasciate nella seduta di giovedi’ dal colosso dei chip previsioni sconfortanti sul fatturato rilasciate ieri da Intel .

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 10,60 punti (-1,29%).

Il contratto sull’indice Nasdaq cede 14,50 punti (-1,47%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 100 punti (-1,30%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 102,08 e rendimenti al 3,61%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA