I FUTURE SCHIZZANO IN ALTO DOPO IL DATO SUL PIL

27 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

Pubblichiamo le indicazioni e i grafici relativi alla fase di pre-apertura dei mercati azionari americani in base all’analisi dei future trattati sul circuito elettronico Globex.
































Indici e future 27 Giugno 2002
Indici Closing cash Settlement price Fair Value premium
S&P500 973,53 974,70 -0,40
DJIA 9.120,11 9.115,00 +3,40
Nasdaq100 1.027,22 1.029,50 +2,20
Fonte dati: Ufficio Studi
WallStreetItalia

Alle 09.02 E.T. i future sono tutti positivi e quotano sopra al Fair Value. Il contratto in scadenza a settembre sul Dow guadagna +95,00 punti, quello sull’S&P +11,20 mentre il Nasdaq100 segna +23,50.

I dati sul PIl del primo trimestre attesi al +5,6% sono risultati in crescita del 6,1%.

I primi segnali provenienti dal Globex mostrano una voglia del mercato di proseguire il rialzo di ieri. Alla stessa ora, nella sessione di martedi’ i future stavano letteralmente affondando sotto il peso dello scandalo WorlCom e altre cattive notizie che minavano la fiducia degli investitori nella “Corporate America”.

Questa e’ almeno la quarta volta dai primi di maggio che ravvisiamo un comportamento simile a quello di ieri negli indici. Un inizio con un profondo gap-down al ribasso che viene poi assorbito nel corso della sessione con una chiusura sui livelli di apertura o al di sopra.

La sessione di ieri e’ stato un altro esempio di questo tipo di azione e, coincidenza o no la cosa e’ avvenuta nell’ultima ora di contrattazioni dopo il meeting durato due giorni del FOMC.

Se da una parte l’azione dei mercati azionari di ieri e’ senz’altro un segno di resistenza, dall’altra l’incapacita’ degli indici di sostenere il rialzo dopo qualsiasi tipo di rally e’ stata altrettanto la caratteristica degli ultimi mesi.

Per dire che gli indici hanno stabilito un minimo significativo, e’ necessario che gli investitori vedano un secondo e poi un terzo giorno di rialzo.
Solo in questo caso si potra’ cominciare a parlare di un segno di forza.

Vediamo se quella di oggi sara’ la seconda tappa di un movimento di inversione.

www.2Mstrategies.com
Michael Paulenoff e’ uno dei fondatori di 2Mstrategies