I FUTURE NON MOLLANO IL SEGNO PIU’. BENE IL NASDAQ

9 Maggio 2003, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa sono ancora tutti nettamente in terreno positivo. A meno di cambiamenti dell’ultimo momento, l’apertura e’ attesa con il segno piu’.

La giornata di oggi non e’ caratterizzata da dati macro o utili societari di rilievo per il mercato. La buona intonazione dei contratti sugli indici sembra confermare che il movimento di ieri era solo una presa di profitto.

In ribasso i titoli di Stato che avevano toccato il record delle ultime settimane nella sessione di ieri, il rendimento (che si muove inversamente rispetto al prezzo) sulla scadenza a 10 anni si riaffaccia su quota 3,70%.

Recupera qualcosa anche il dollaro che dopo aver superato la barriera di $1,15 verso l’euro, ritraccia verso $1,146.

Alle 14:30 (le 8:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 guadagna 3,90 punti (+0,42%), a 924,30 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di 11,00 punti (+0,98%), a 1.129,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones sale di 27 punti (+0,32%), a 8.505 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 99,13 e rendimenti al 3,70%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA