Hacker pro-Assad oscurano New York Times e Twitter

28 Agosto 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La guerra militare non è ancora iniziata, ma è sul punto di esplodere. Quella cybernetica, è invece già in atto. Il Syrian Electronic Army (SEA), gruppo di hacker che sostiene il regime siriano di Assad ha infatti reso noto di aver oscurato i siti di New York Times, Twitter e Huffington Post UK.

In un tweet il gruppo ha detto di essere riuscito a cambiare alcune informazioni di base di Twitter, come gli indirizzi email, entrando nella registrazione del dominio: modifiche che sono state confermate dallo stesso portavoce di Twitter, come mostrato dalla pagina a cui rimanda il link.

Stesso attacco contro il New York Times, che ha consigliato ai propri dipendenti di non inviare email dal contenuto sensibile dopo essere stato oscurato. Non è la prima volta che la SEA attacca i siti americani o anglossassoni: le ultime vittime sono state la BBC, National Public Radio, Human Rights Watch, The Onion, e il Financial Times.