GREENSPAN VEDE ANCORA PROBABILITA’ DI RECESSIONE

11 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

L’ex presidente della Federal Reserve Alan Greenspan vede ancora una probabilità su tre che ci sia una recessione quest’anno negli Usa. Greenspan – parlando via satellite a un forum organizzato a Singapore, riportato dall’agenzia Bloomberg – ha così ripetuto quanto affermato all’inizio di marzo, quando aveva voluto ‘correggere’ una sua precedente affermazione secondo cui non era da escludere la possibilità di recessione negli Stati Uniti alla fine del 2007.

Parole che avevano contribuito a mettere in subbuglio i mercati azionari nel martedì nero delle borse dello scorso 27 febbraio. La tesi di Greenspan prende le mosse dalle preoccupazioni per l’indebolimento dei consumi e per la perdurante crisi del mercato immobiliare.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

“Non c’é nessun dubbio che sia in atto un rallentamento negli Stati Uniti – ha dichiarato l’ex governatore della Banca centrale americana – stiamo avendo chiaramente problemi nel settore degli investimenti di capitali” mentre sussiste il rischio che le difficoltà “nell’area dei consumi e naturalmente di quella immobiliare possano diventare un ostacolo significativo” per l’economia.

La tesi di Greenspan è in contrasto con le previsioni del presidente della Fed Ben Bernanke, il quale ha invece minimizzato i rischi di una recessione. La banca centrale americana ha sottolineato, in occasione dell’ultima riunione di politica monetaria, che l’ economia statunitense dovrebbe continuare ad espandersi ad un ritmo moderato, pur tenendo conto che nel primo trimestre si è verificato un rallentamento, e che la crisi del mercato immobiliare è in via di rientro.

Vuoi vincere 5000 euro? Dai la tua opinione su WSI