GREENSPAN CONFERMATO CAPO DELLA FEDERAL RESERVE

3 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il senato degli Stati Uniti ha confermato Alan Greenspan a presidente della Federal Reserve.

La maggioranza dei senatori ha votato a favore del quarto mandato di Greenspan nonostante le critiche per l’aumento dei tassi dello 0,25% deciso ieri.

I voti favorevoli sono stati 89, mentre i quattro voti negativi hanno condannato la crescita dei tassi a quota 5,75%, la piu’ alta dal novembre 1995, come un attacco all’americano medio, che vedra’ ridotte le proprie entrate e trovera’ maggiori difficolta nell’acquisto della casa.

Alan Greenspan fu nominato per la prima volta da Ronald Regan e inizio’ la carica l’11 agosto 1987, due mesi prima del crollo dell’indice Dow Jones; non solo risollevo’ le sorti dell’economia, ma e’ rimasto a capo della Fed attraverso il piu’ lungo periodo di crescita economica mai registrato nella storia americana, 107 mesi consecutivi.

Questa e’ la seconda volta che il presidente democratico Bill Clinton conferma il repubblicano Alan Greenspan come capo della Banca Centrale.