GREENSPAN: CAPITAL GAIN INFLUENZERA’ L’ECONOMIA

31 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Alan Greenspan, presidente della Federal Reserve, la banca centrale americana, a un incontro di banchieri centrali e di accademici che si sta tenendo oggi a Jackson Hole in Wyoming, ha sostenuto che il capital gain avra’ unimportante influenza sull’andamento dell’economia.

Greenspan ha pero’ aggiunto che nonostante il massiccio incremento negli ultimi cinque anni del guadagno in conto capitale di titoli azionari e abitazioni (della differenza cioe’ tra il prezzo d’acquisto e quello di vendita) abbia avuto un profondo impatto sul reddito, le misure correnti di tale impatto sono inadeguate a separare il capital gain da altre fonti.

Nell’ultimo anno e mezzo le abitazioni si sono rivalutate, mentre il valore dei titoli azionari si e’ contratto significativamente, ed e’ quindi difficile capire come i guadagni – o le perdite – derivanti dal mercato azionario e dal valore delle abitazioni influiscano sulla spesa al consumo, un elemento chiave in quanto ammonta per circa i due terzi dell’attivita’ economica.

Greenspan ha quindi annnunciato che la Fed sta analizzando la questione per cercare di ottenere maggiori informazioni.

“Generalmente per ogni dollaro di aumento della ricchezza personale la spesa al consumo cresce di 3-5 centesimi – ha commentato Greenspan – ma con i proventi dalla vendita delle abitazioni i consumatori tendono a spendere di piu’, fino a 10-15 centesimi di dollaro”.