Grecia sarà di nuovo in grado di auto finanziarsi

24 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

ATENE (WSI) – La Grecia dovrebbe riuscire a ricevere 1,2 miliardi dal fondo di salvataggio dell’Eurogruppo.

Lo ha annunciato il presidente del blocco che riunisce i ministri delle Finanze della regione, Jeroen Dijsselbloem, il quale ha chiesto formalmente al fondo di di analizzare la possibilità di fornire i soldi.

Secondo Dijsselbloem, nel caso di approvazione delle riforme di Atene, il paese sarebbe di nuovo in grado di auto finanziarsi. Altrimenti il sostentamento finanziario non durerebbe molto a lungo.

“Le trattative con i greci stanno lentamente accelerando”, ha dichiarato il ministro olandese delle Finanze.

Una fonte interna al governo greco ha rivelato a Reuters che senza aiuti esterni il paese finirebbe i soldi il 20 aprile. L’8 dello stesso mese rischierebbe di finire sull’orlo del default.

La Grecia dovrebbe in ogni caso, anche senza nuove linee creditizie, riuscire a superare il prossimo ostacolo finanziario, ovvero restituire al Fondo Monetario Internazionale i 457 milioni di euro. Il debito scande il 9 aprile. Senza un supporto finanziario esterno, Atene sarebbe a quel punto sull’orlo del collasso.

Dopo essersi assicurata i soldi dal fondo di salvataggio dell’Eurogruppo, previa approvazione della nuova lista di riforme, il governo Tsipras spera ora di ottenere 1,9 miliardi dai profitti incamerati dalla Bce con i bond greci.

(DaC)