Governo: Pd spinge per un solo vicepremier. Conte: “Consonanza nei punti programmatici”

2 Settembre 2019, di Alessandra Caparello

Un Conte bis senza la formula dei due vicepremier è il desiderio espresso dal Pd secondo Dario Franceschini. Intanto il blog delle Stelle annuncia che la votazione sulla piattaforma Rousseau sul governo M5S-Pd avverrà martedì dalle 9 alle 18.

“Sei d’accordo che il MoVimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?”. Questo è il quesito che verrà sottoposto agli iscritti al M5S. Il premier incaricato Giuseppe Conte dalla Festa de Il Fatto Quotidiano poi precisa:

“Vedo un buon clima di lavoro. Da questo punto di vista sono convinto assolutamente che tutti sono disponibili ad accantonare il passato e a concentrarsi su questo importante progetto che riguarda l’intero Paese. La deadline del governo è tra martedì e mercoledì (…) Definirmi M5s è inappropriato. Bisogna attenersi ad alcuni dati di fatto oggettivi. Io non sono iscritto al M5S, non partecipo alle riunioni del gruppo dirigente politico, non ho mai incontrato i gruppi parlamentari, anzi mi piacerebbe farlo per spiegare il programma. Resta il dato che c’è molta vicinanza, li conosco da tempo, lavoro con il M5S molto bene e il Movimento mi ha designato come ministro (…) Mi conforta il fatto che per le due forze politiche disponibili a sostenere questo progetto, abbiano molta consonanza nei punti programmatici. Confido che anche altre forze che hanno dato disponibilità potranno riconoscersi in questi punti programmatici (…) Il tema dei ministri adesso non è la massima premura, in questo momento è il programma. E definendo le linee strategiche chiederò indicazioni in modo da consentirmi di scegliere la migliore squadra”

A benedire l’alleanza di governo tra M5S e Pd è Beppe Grillo mentre il ministro dell’interno Matteo Salvini si appella ancora al presidente della Repubblica Mattarella affinchè convochi nuove elezioni.

Presidente Mattarella, basta, metta fine a questo vergognoso mercato delle poltrone, convochi le elezioni e restituisca la parola e la dignità agli Italiani