Google Plus ti riconosce in automatico ma solo se lo vuoi tu

12 Dicembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Ha aspettato molto piu’ tempo rispetto a Facebook, ma anche Google alla fine ha deciso di aggiungere una nuova funzione al proprio social network Google+: si tratta di “Find My Face”, un sistema di riconoscimento automatico facciale nelle immagini.

La funzione lanciata negli ultimi giorni consente tag automatici degli utenti per favorire il riconoscimento degli amici, ma al contempo da’ piena consapevolezza e capacita’ di decisione circa tutto quello che riguarda le proprie foto caricate da terzi.

“Find My Face” – si legge su WebNews – e’ stato progettato con la logica dell’opt-out: nel momento in cui si sceglie di aderire al progetto, in automatico tutti i tag saranno consentiti. Se non si aderisce, invece, “l’algoritmo del social network ignorera’ il riconoscimento e non attivera’ il tag automatico che ricollega la foto con l’utente identificato nell’immagine”.

In questo modo Google+ si mette al sicuro da qualsiasi accusa di violazione della privacy: spettera’ infatti all’utente decidere per se’ e per i propri amici (ai quali è concessa o meno la possibilità di veder taggate in automatico le immagini caricate).

Il nuovo sistema con il quale il colosso dei motori di ricerca su Internet cerca di distanziarsi dal gruppo di Mark Zuckerberg è in fase di introduzione progressiva sui vari profili. Ciascun utente ha la possibilita’ di verificare e decidere per se’ le proprie impostazioni e l’impatto che tale strumento avra’ sulla propria esperienza d’uso del network.