Goldman Sachs multata per i suoi fondi ESG

23 Novembre 2022, di Alessandra Caparello

Maxi sanzione da 4 milioni di dollari comminata dalla Sec, la Consob americana, a una delle più grosse banche statunitensi: Goldman Sachs. Nel mirino la divisione di gestione patrimoniale della banca che, a detta delle autorità, avrebbe ingannato i clienti sugli investimenti ambientali, sociali e di governance (ESG).

L’autorità di vigilanza statunitense afferma che il personale della banca ha completato lo screening delle società dopo che queste erano già state scelte per i portafogli. In particolare secondo la Sec, ci sono due fondi comuni di investimento e una strategia di separated account. Prima di febbraio 2020, i dipendenti di Goldman Sachs hanno completato alcuni questionari ESG per la valutazione delle società incluse nei fondi dopo che i titoli erano già stati scelti, come ha dichiarato l’autorità di regolamentazione statunitense in un comunicato. Secondo la Sec, Goldman ha anche omesso di adottare politiche e procedure scritte che regolano le modalità di valutazione dei fattori ESG come parte del suo processo di investimento fino a “qualche tempo dopo” l’introduzione della strategia.

“L’azione odierna rafforza la necessità per i consulenti d’investimento di sviluppare e rispettare le politiche e le procedure relative ai processi d’investimento, compresa la ricerca ESG”, ha dichiarato Andrew Dean, co-responsabile della divisione di applicazione della SEC per la gestione patrimoniale.

Goldman Sachs ha accettato la sanzione, oltre a un ordine di cessazione dell’attività e a una censura, senza ammettere le conclusioni della Sec. L’indagine civile dell’agenzia sulle dichiarazioni ESG della banca è emersa per la prima volta a giugno.

In un comunicato, la banca ha dichiarato di essere “lieta di aver risolto questa questione, che riguardava politiche e procedure storiche relative a tre portafogli di investimento azionari del gruppo Goldman Sachs Asset Management”.

La multa per Goldman è più del doppio di quella che BNY Mellon ha accettato di pagare all’inizio di quest’anno per aver presumibilmente dichiarato in modo errato e omesso informazioni sulle considerazioni ESG per i suoi fondi comuni. Quel caso ha segnato la prima volta che la Sec si è accordata con un consulente d’investimento in merito alle dichiarazioni ESG.

Goldman Sachs e l’ESG

Nell’aprile 2022, la divisione di gestione patrimoniale di Goldman Sachs gestiva circa 1,5 miliardi di dollari, secondo quanto dichiarato dalla Sec.  Sempre secondo l’autorità di vigilanza, nel 2020 i due fondi comuni di investimento e la strategia dei separated account hanno gestito complessivamente 238 milioni di dollari. I prodotti di investimento ESG sono diventati il segmento in più rapida crescita del settore della gestione patrimoniale, con un patrimonio che si stima salirà a 2,7 miliardi di dollari nel 2021. I critici hanno sostenuto che alcune società e investitori hanno usato l’ESG, ancora definito in modo poco chiaro, per fare affermazioni irrealistiche o fuorvianti sulle loro credenziali di sostenibilità e governance.

Martedì scorso, il Dipartimento del Lavoro degli Stati Uniti ha revocato una norma dell’era Trump che dissuadeva i gestori patrimoniali dal prendere in considerazione i criteri ESG quando offrivano opzioni di investimento pensionistico alle imprese. Secondo gli analisti, le nuove regole consentiranno probabilmente di includere un maggior numero di fondi ESG nei piani pensionistici offerti dalle aziende.