GLOBAL CROSSING SBARCA IN EUROPA

13 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

La societa’ di telecomunicazioni Global Crossing Ltd. (GBLX) ha annunciato l’estensione della sua rete cablata in Spagna e Scandinavia con l’intento di iniziare un piano di espansione sul mercato europeo.

La strategia si inserisce in un momento in cui le maggiori societa’ del ‘’vecchio continente’’ sono impegnate in fusioni ed acquisizioni che dovrebbero consentire una maggiore penetrazione nel settore Internet.

Global Crossing, che ha sede nelle isole Bermuda, ha fatto sapere che la nuova rete di comunicazioni Pan Europea colleghera’ 41 citta’ europee – tra cui Barcellona, Madrid, Stoccolma ed Oslo – alla propria rete mondiale.

Il progetto, che prevede l’utilizzo di 620 mila miglia di fibre ottiche, dovrebbe essere portato a termine entro il 2001 e prevede investimenti per 3 miliardi di dollari.

La societa’ ha di recente concluso l’acquisizione di IXnet (EXNT) e IPC Communications (IPI) con un’operazione del valore totale di 3,8 miliardi di dollari.

Il titolo attualmente e’ trattato a $55 e 13/16, in perdita del 3,77%.