GIUSTIZIA INFINITA: PRONTO IL PRIMO CONTINGENTE

19 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il presidente Bush e il Pentagono hanno gia’ firmato il primo ordine per l’invio su suolo straniero di truppe della U.S. Air Force e di equipaggiamenti. L’ operazione, che viene avviata ufficialmente oggi, e’ stata ribattezzata dagli americani “Giustizia Infinita”.

L’ ordine e’ stato firmato dallo U.S. Secretary of Defense Donald Rumsfeld, e consistente nell’ invio di forze per scardinare in Afghanistan con un’ operazione militare Osama bin Laden e il suo network di terroristi al Qaeda. Lo confermano fonti del Pentagono.

L’ordine riguarda carri armati e aerei di supporto, che dovrebbero partire per primi, seguiti poi da jet da caccia e bombardieri.

Rumsfeld ha autorizzato che “centinaia di aerei” siano inviati nelle basi americane nel Golfo Persico, all’ Isola Diego Garcia nell’ Oceano Indiano (in mano agli inglesi) e in altre basi dell’ area.

L’ordine non comprende truppe di terra.

Gli altri sviluppi della giornata, sono:

Il presidente del Pakistan ha detto in un discorso alla sua nazione che la decisione degli Stati Uniti di voler catturare “vivo o morto” Osama bin Laden non mette nel mirino l’ Islam o la gente dell’ Afghanistan.

Intanto in Afghanistan e’ accesa la discussione sulla richiesta dell’America di consegnare bin Laden. Nulla e’ stato ancora deciso.

Il ministro della Giustizia Usa John Ashcroft ha detto che il gruppo terroristico che ha compiuto l’ attacco terroristico di martedi’ 11 settembre ha sicuramente usufruito dell’ appoggio logistico e finanziario di stati e governi sovrani.

Il Presidente Bush sta cercando di ottenere il supporto dei governi europei.