Giappone e debito “monstre”. Fitch taglia rating

27 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Fitch ha rivisto al ribasso il rating sul Giappone di un gradino, da A+ ad A, motivando la propria decisione con l’incapacità di Tokyo di raggiungere un accordo sulle “misure strutturali fiscali” nel recente budget, per compensare la decisione di posticipare l’aumento dell’Iva.

Fitch teme che la crescita dell’economia giapponese sarà più debole delle stime, considerato l’enorme debito del paese.

L’agenzia di rating prevede tra l’altro che il rapporto debito/Pil balzerà al 244% entro la fine del 2015, dunque a un nuovo record tra tutti i paesi i cui debiti sovrani sono valutati. L’outlook è al momento stabile. (Lna)