Geyser d’acqua avvistati sulla luna di Giove, Nasa: forse presenza vita

13 Dicembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Da oggi la ricerca di vita nel nostro sistema solare prende una svolta decisiva.

Il telescopio astronomico Hubble ha avvistato geyser d’acqua su una delle lune di Giove, Europa, un satellite che era stato per la prima volta identificato da Galileo.

Durante le osservazioni gli scienziati hanno notato spruzzi d’acqua fuoriuscire dal polo sud di Europa, secondo quanto riportato dal Washington Post.

Rappresenta la prova più chiara mai fornita sin qui che le potenti maree generate della forza di gravità di Giove, riscaldano internamente la luna del più grande pianeta del sistema solare.

Da tempo gli astronomi sono convinti che un oceano si nasconda sotto la superficie di Europa, ma mai prima d’ora avevano assistito a una dimostrazione così evidente della presenza di acqua all’interno del satellite di Giove.

I geyser osservati hanno emesso scie di vapore acqueo alte più di 100 miglia.

“Se c’è un geyser alto 200 chilometri si può inviare una navicella spaziale che attraversi lo spruzzo d’acqua per prendere un campione da Europa”, ha spiegato il più alto manager scienziato per le scienze spaziali della Nasa John Grunsfeld.

“Sarebbe fenomenale. Se trovassimo dei componenti organici nel campione cosa succederebbe? Saremmo in grado di rispondere alla domanda ‘siamo soli nell’universo’?”