Risparmio gestito, ventesimo trimestre consecutivo di raccolta positiva

22 Febbraio 2018, di Alessandro Chiatto

Patrimonio record per l’industria del risparmio gestito, con una raccolta che nel 2017 sfiora i 100 miliardi di euro. Nel dettaglio, il 4° trimestre dell’anno appena passato registra sottoscrizioni nette per +17,3 miliardi di euro mettendo a segno il ventesimo trimestre consecutivo di raccolta positiva. Da inizio anno i flussi in entrata nel sistema sono pari a oltre +97 miliardi. A trainare la raccolta del trimestre sono i circa 20 miliardi affluiti nelle gestioni collettive. Il 2017 si chiude con 2.089 miliardi di patrimonio gestito, che fa segnare il nuovo massimo storico. La quota di Asset Under Management prevalente è rappresentata dalle gestioni collettive, 51%, contro il 49% investito nelle gestioni di portafoglio.

Sul fronte dei Piani Individuali di Risparmio, sono 33 i gruppi che promuovono fondi aperti PIR compliant. Il loro patrimonio promosso ammonta a circa 16 miliardi di euro, di cui circa 4 da fondi pre-esistenti. Le loro vendite nette nel quarto trimestre sono pari a 3,4 miliardi e, da inizio anno, ammontano a circa 11 miliardi.

Per quanto riguarda i fondi aperti, la raccolta netta da inizio 2017 supera i +77 miliardi di euro con +19,5 miliardi raccolti nel 4° trimestre. Nel corso del periodo in oggetto, la categoria che ha trainato le sottoscrizioni è quella dei prodotti flessibili (+7,5 miliardi nel trimestre; +21,9 nel 2017), seguiti dagli obbligazionari (+4,9 nel trimestre; +29,4 nel 2017), dai bilanciati (+4 nel trimestre; +17,7 nel 2017) e dagli azionari (+2,1 nel trimestre; +9,2 nel 2017).