Germania: partito anti euro entrerebbe in Parlamento

23 Aprile 2013, di Redazione Wall Street Italia

BERLINO (WSI) – Come se i problemi della crisi del debito europea non fossero sufficienti, il governo tedesco ora deve iniziare a preoccuparsi delle sue questioni politiche interne.

In vista delle elezioni del 22 settembre, piu’ che i rivali storici rappresentanti dai Socialisti e Verdi, che a inizio marzo approfittando della maggioranza al Senato Federale (il Bundesrat) hanno simbolicamento bloccato il passaggio del Patto Fiscale, la Cancelliera Angela Merkel dovrebbe iniziare a temere il movimento euro scettico “Alternativa per la Germania”.

Il partito anti euro, favorevole a una “dissoluzione ordinata” della moneta unica, arriverebbe infatti a superare il 5%, la soglia di sbarramento minima che consente di entrare al Bundestag.

Lo rivela un sondaggio pubblicato dal quotidiano popolare “Bild”, secondo cui il CDU dovrebbe riuscire a imporsi, con il SPD e i Verdi in seconda fila.