Germania: ottimismo record in 13 anni. Ma Berlino teme la Grecia

26 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – I tedeschi non sono mai stati così ottimisti in tredici anni. E’ quanto risulta dal dato mensile relativo alla fiducia dei consumatori in Germania, stilato da GfK. L’indice è salito a 10, in rialzo da 9,7 del mese scorso e al record dall’ottobre del 2001.

Rolf Buerkl, analista dello stesso gruppo che ha stilato l’indice, ammette che i consumatori tedeschi stanno diventando “sempre più ottimisti”; ma ha anche avvertito che la situazione cambierebbe se la crisi greca diventasse più grave e se ci fosse uno scenario “Grexit”.

“In caso di Grexit, in cui la Grecia rinunciasse all’euro e dunque lasciasse l’Eurozona, l’economia tedesca soffrirebbe un duro colpo”.

Ha parlato del caso Grecia anche il governatore della Bundesbank Jens Weidmann, invitando Atene ad andare avanti nel processo di riforme, in quanto sarebbe “tragico” se abbandonasse quel cammino.

“Solo le riforme strutturali potranno migliorare le prospettive economiche dei cittadini di questo Paese”, ha detto Weidmann parlando all’università Ludwig-Maximilians di Monaco.

Weidmann crede che le misure di austerity e le riforme strutturali cominceranno presto ad agire in modo efficace: “Sarebbe davvero tragico, se la Grecia si arrendesse adesso nel processo di adeguamento e perdesse tutto quanto già raggiunto”, ha detto Weidmann.

Dal canto suo, Atene si dice ottimista sulla possibilità che un accordo possa essere concluso la prossima settimana. Ma i mercati non ci credo, con l’indice azionario ATG che perde -2,5% all’inizio della sessione, zavorrato dalle banche. Tassi bond in crescita: il rendimento a 3 anni si riavvicina al 20%, salendo al 19,38%; tassi a cinque anni al 15,62%; tassi a 10 anni vicini all’11%, al 10,94%, tassi a 15 anni al 10,82% (in quest’ultimo caso sono in calo). Evidente la massima tensione nella parte breve della curva dei rendimenti della Grecia.

Inascoltate le dichiarazioni del ministro dell’economia George Stathakis, che ha riferito ad Antenna TV di ritiene che “all’inizio della prossima settimana avremo un accordo sul pacchetto di riforme che il governo greco sta proponendo, e sul finanziamento del paese. (Lna)