Germania: in un anno l’area euro potrebbe non esistere piu’

9 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – L’aera euro ha un disperato bisogno di una soluzione veramente esauriente per uscire dalla crisi, altrimenti fra 12 mesi potrebbe seriamente non esistere piu’.

Lo dice a Reuters, Peter Bofinger, un professore di economia consulente del governo tedesco, secondo cui bisogna prendere in considerazione misure di stimolo economico per la Grecia, da affiancare al piano di austerita’. “L’approccio dei paesi periferici deve cambiare completamente”

La moneta unica ha perso tutti i guadagni accumulati nella mattinata europea, con i trader sul valutario che sembra non abbiano afferrato che i G7 hanno deciso che il fair value per il tasso di cambio con il dollaro e’ di 1,35. Al momento l’euro vale $1,43 (0,2%).

La Grecia ha intenzione di chiedere ai partner europei un ulteriore prestito, oltre ai 110 miliardi che ha gia’ ottenuto lo scorso maggio. Servira’ a coprire le esigenze di finanziamento dello Stato nel 2012 e probabilmente nel 2013, dal momento che Atene non sara’ in grado di raccogliere capitali sui mercati, che non si fidano.

Se n’e’ discusso nella riunione “segreta” di venerdi’ sera a Lussemburgo tra alcuni ministri delle Finanze, e l’Unione europea dovrebbe affrontare il problema nelle prossime settimane. Intanto, pero’, in Germania si e’ aperto un dibattito molto serio sull’opportunita’ che la Grecia esca dall’euro per rilanciare la competitivita’ della propria economia.