GENERALI: S&P CONFERMA RATING ‘AA’

3 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Standard & Poor’s ha confermato il rating di Assicurazioni Generali, che resta quello di AA, mentre le prospettive vengono definite stabili, dopo l’acquisizione dell’Ina.

E’ quanto e’ stato reso noto dalla stessa società di valutazione, la quale ha precisato in una nota che la conferma si basa ”sulla migliorata situazione commerciale del gruppo Generali in seguito all’acquisizione dell’Istituto Nazionale delle Assicurazioni”, oltre che su una patrimonializzazione molto forte, su ”un’eccellente flessibilità finanziaria” e su un miglioramento dei risultati in termine di utile. Questi elementi – aggiunge ancora S&P – ”sono parzialmente controbilanciati dalla nuova e significativa sfida di integrazione del gruppo Ina e dalla convinzione che Generali possa ancora sfruttare appieno il suo potenziale in termini di crescita degli utili”.

La società di valutazione ricorda che Generali e’ attualmente il secondo gruppo assicurativo europeo e che gli utili continueranno a crescere ”almeno del 20%” nel corso dei prossimi due anni, grazie anche ai vantaggi derivanti dal piano di ristrutturazione. S&P precisa peraltro che il Roe – pari al 12,9% nel ’98 – e’ tuttora modesto anche se il valore rettificato dovrebbe superare il 15% nel ’99.

Quanto all’integrazione con Ina, la società di valutazione e’ convinta che il management riuscirà a gestire ”con successo” questo ”complicato processo”.