GENERAL MOTORS: RALLENTA LA CRESCITA DEI PROFITTI

20 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

General Motors Corp. (GM) ha riportato un rallentamento degli utili nel quarto trimestre,il 34% in meno rispetto all’ultimo periodo del ’98, ma pur sempre in misura minore delle aspettative.

Gli analisti prevedevano, infatti, 1,81 dollari ad azione, ma la piu’ grande societa’ automobilistica al mondo ha dichiarato utili per 1,15 miliardi di dollari, pari a 1,86 dollari ad azione.

Nello stesso periodo dell’anno scorso aveva riportato 1,68 miliardi di dollari, 2,48 dollari a titolo.

Un tale calo e’ da attribuirsi alla ridotta produzione sia in Nord America che in Europa. GM ha infatti perso parte del mercato a favore di produttori coreani e europei.

Un ulteriore problema e’ stato l’aumento dei costi, registrato dalla sua divisione Hughes Electronics, impegnata nel lancio delle operazioni di DirectTV.

Le vendite, invece, hanno raggiunto 176,56 miliardi di dollari, un livello record per l’anno e un aumento del 14%, e hanno registrato 46,3 miliardi di dollari, un incremento del 4% sull’ultimo periodo.

I profitti annui sono stati di 5,58 miliardi di dollari, pari a 8,53 dollari ad azione, contro i 3, 05 miliardi di dollari, o 4,32 dollari ad azione, dello scorso anno.

General Motors ha chiuso ieri a 81 ½, in discesa di 1 punto e mezzo, ed e’ ora trattata in leggera salita.