General Electric: svelata gestione lassista delle assicurazioni

30 Novembre 2018, di Alberto Battaglia

Vari ex dipendenti della General Electric avrebbero affermato alla Sec di come la compagnia fosse poco attenta all’andamento del suo business assicurativo. Ne ha dato conto il Wall Street Journal citando fonti direttamente coinvolte con le indagini della Sec, l’autorità di vigilanza finanziaria statunitense.

 
Il ramo assicurativo di General Electric non sarebbe riuscito a valutare internamente il peggioramento dei risultati nel corso degli anni, hanno affermato le fonti. Gli ex dipendenti hanno dunque descritto vari esempi delle presunte negligenze gestionali e “rischi sepolti” che General Electric avrebbe lasciato sotto il tappeto.
Già lo scorso maggio era emerso come la compagnia fosse al lavoro, insieme con le banche d’investimento, per trovare i modi per chiudere le sue attività assicurative.Molti fornitori di assicurazioni di assistenza a lungo termine, tra cui la stessa General Electric, avevano sottostimato dei servizi, ritrovandosi nella situazione di non incassare premi sufficienti a coprire i crescenti costi dell’assistenza sanitaria e una maggiore aspettativa di vita degli assicurati.
In merito alle rivelazioni degli ex dipendenti sulle politiche gestionali del ramo assicurativo General Electric ha replicato affermando all’agenzia Reuters che è in corso il vaglio di tutte le opzioni al fine di gestire e mitigare i rischi derivanti dal business assicurativo dell’azienda.
Il titolo si trova in calo dell’azienda 2,14% nel pre-market di venerdì, a 7,77 dollari. Da inizio anno le azioni General Electric hanno ceduto il 54,5%.