General Electric è una “vergogna”: rabbia di dipendenti e azionisti

26 Aprile 2018, di Alessandra Caparello

NEW YORK (WSI) – La General Electric è stata aspramente criticata da lavoratori, pensionati e azionisti che lamentano la caduta dell’azienda. Nel corso della sua riunione annuale, dipendenti e investitori hanno chiesto alla direzione della GE di riparare la nave dopo un anno disastroso.

“Credo che sia stata per l’arroganza e una serie di decisioni commerciali sbagliate (…) Il nostro consiglio di amministrazione è stato chiaramente un assente ingiustificato”.

Così l’ex dipendente Bill Freeda parlando alla stampa. Dello stesso avviso un azionista:

“GE, che una volta era una delle aziende più importanti al mondo è ora in una situazione vergognosa”.

“GE è passata da un’azienda onesta a un’azienda disonesta”, ha detto lex dipendente Martin Harangozo, licenziato da GE dopo aver posto domande sulla “cattiva” contabilità dellazienda.

Gli ultimi 12 mesi sono stati uno dei periodi più bui nei 126 anni di storia della General Electric. Una crisi di liquidità, causata da anni di cattive trattative commerciali, ha costretto l’azienda difatti dimezzare i dividendi e a licenziare migliaia di lavoratori con il prezzo delle azioni che è crollato del 50 per cento.

Nonostante le aspre critiche nei confronti della passata e attuale gestione della GE, la scorsa settimana  sono stati eletti tutti i candidati al consiglio di amministrazione dell’azienda. John Flannery, un veterano dell’esecutivo della GE che lo scorso anno ha sostituito il presidente e CEO di lunga data Jeff Immelt, ha dichiarato di essere “estremamente orgoglioso” dell’azienda nonostante i suoi risultati “immensamente deludenti”.

“Siamo profondamente consapevoli del dolore che la nostra performance ha causato. Voglio che tutti voi siate orgogliosi dell’azienda e non siate persi d’animo. Vi assicuro che non ci arrenderemo fino al completamento di questo lavoro

Così Flannery ha esortato investitori e dipendenti a mantenere la fiducia e ha detto che i risultati dall’inizio del 2018 offrono speranza. Altri pensionati hanno lamentato però il deficit pensionistico della GE, pari a 29 miliardi di dollari, il maggiore tra le aziende S&P 500. Si sono chiesti se il fondo pensione, afflitto da anni di tassi bassi e disattenzione, sarà in grado di sostenerli. Flannery ha detto che il fondo pensione è in “deficit significativo”, ma ha detto che mantenere la sua integrità è “una priorità per noi”.