Gelateria anti casta: per i deputati 30 euro a cono. Succede a Roma

3 Novembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Prima la pizza a 100 euro a Napoli, per tutti i clienti parlamentari, ora anche una delle gelaterie romane, via dell’Angeletto, alza i prezzi per deputati e senatori: un gelato per loro costa da listino 30 euro. Un cartello, però, specifica che i soldi sono destinati alla beneficenza.

Angelo Di Massimo è l’ideatore dell’iniziativa, che secondo lui rappresenta “un segnale per i politici che hanno difficoltà a relazionarsi con la vita che facciamo noi tutti i giorni e questo è un modo per dargliene un esempio”.
Di Massimo si augura inoltre che altri commercianti seguando il suo esempio: “Perché questo è un gesto semplice che però dá fastidio e dunque può essere utile più di una manifestazione in piazza con migliaia di persone”.

Lo stesso Di Massimo si è fatto contagiare dall’idea Sorbillo a Napoli, da lui considerata più che valida: “Ho trovato l’iniziativa geniale e l’ho riproposta nella mia attività”. Il gelataio condivide anche altre idee, come quelle che hanno spinto gli indignati a scendere in piazza lo scorso 15 ottobre.

Anche se lui non ha potuto prendere parte alla manifestazione per via del suo lavoro che lo teneva impegnato: “E’ passata qui vicino ed ho trovato giustissima la manifestazione. Se avessi potuto avrei partecipato. Una critica però la faccio: con questo tipo di manifestazioni non si riesce mai a mandare un segnale veramente forte”.

A proposito degli scontri nati nel corso di quella stessa giornata, invece: “Bisognerebbe fare molta chiarezza. Non si capisce come mai ogni volta persone di questo tipo e così organizzate riescano ad entrare in una manifestazione”.