G20, BERLUSCONI: MI DISPIACE PER IL MORTO, E’ LA PARTE NEGATIVA DEI VERTICI

2 Aprile 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha espresso il suo rammarico per gli scontri a margine del vertice G20 a Londra che hanno provocato un morto. “Mi dispiace molto, è una brutta notizia”, ha detto Berlusconi tornando al suo albergo riferendo che durante la cena a Downing Street i leader del G20 non avevano appreso la notizia. “Questa – ha concluso il presidente del Consiglio – è la parte negativa di vertici comunque indispensabili.

Non ne puoi piu’ della Borsa? Sbagliato, perche’ qualcuno guadagna sempre. Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul
link INSIDER

Il messaggio al termine del vertice dei G20 a Londra sarà “non abbiate paura”. Lo garantisce il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ribadendo la convinzione che “questa crisi è soprattutto psicologica”. Secondo il Capo del governo come gli Stati hanno garantito che nessuna banca sarebbe fallita allo stesso modo “oggi dovrebbero garantire che nessuno dei loro cittadini che perde il lavoro sia lasciato indietro”.

Il presidente del Consiglio ha battuto il tasto anche sull’elaborazione di una lista di paradisi fiscali. “Su questo – ha detto – mi sembra ci sia convergenza di tutti”. Inoltre “c’è da parlare di nuove regole di trasparenza nel mondo della finanza e dell’economia”. “Il messaggio è ‘non abbiate paura’, gli Stati ci sono e faranno la loro parte mantenendo la coesione sociale”, ha concluso Berlusconi riferendo che nel corso della notte verranno apportate ulteriori modifiche al comunicato finale in cui andranno superate le divisioni tra la linea franco-tedesca e quella anglo-americana. La prima insiste soprattutto sulla nuova regolamentazione dei mercati, la seconda sulla necessità dei piani di stimolo all’economia.