Futures Usa partecipano con rialzi alla parata di trimestrali

28 Ottobre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Quando manca un’ora e mezzo all’avvio delle contrattazioni i futures Usa viaggiano sopra i livelli di parita’, vedi quotazioni a fondo pagina), preannunciando una partenza positiva.

All’interno della sfera macro grande attesa per le nuove domande di indennita’ di disoccupazione settimanale: le cifre verranno pubblicate alle 14.30 italiane. Gli analisti si aspettanno un incremento delle richieste a quota 458,000, mentre le richieste continuative sono viste in lieve flessione a 4.428 milioni.

In ambito societario, gli utili del gruppo dei Post-it 3M sono risultati piu’ alti del previsto, ma l’outlook emesso per l’intero esercizio non convince. Bene anche i risultati della societa’ di cellulari Motorola. Raddoppiati i profitti di Dow Chemical. Dopo il suono della campanella sara’ il turno di Microsoft.

Sul fronte delle notizie M&A, Sanofi-Aventis ha confermato la sua offerta ostile da $18.5 su Genzyme, nonostante abbia registrato utili trimestrali piu’ alti del previsto. I titoli Sanofi-Aventis scambiano in progresso.

Lo scandalo dei pignoramenti non si placa. L’ultimo degli istituti finanziari a finire nell’occhio del ciclone per la gestione maldestra e talvolta illecita dei mutui e del loro impacchettamento in strumenti derivati e’ stato Wells Fargo, che ha reso noto di aver ricompilato i documenti riguardanti 55.000 procedure di pignoramento dell’immobile.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico, i futures sul petrolio con consegna dicembre sono in calo dello 0.16% a quota $81.81 il barile. Il derivato con scadenza dicembre dell’oro segna un -0.16% a $1329.20 l’oncia. Sul fronte valutario l’euro guadagna lo 0.55% a quota $1.3845. Quanto ai Treasury, il rendimento del decennale e’ in calo di 3.7 punti base a quota 2.68%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 scambia in progresso di 1 punto (+0.08%) a quota 1179.80.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in rialzo di 1.75 punti (+0.08%) in area 2125.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones avanza di 10 punti a quota 11082 (+0.09%).