FUTURES: TORNA A SPLENDERE GOOGLE

21 Aprile 2006, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi.

A diffondere il buonumore prima dell’apertura e’ il colosso Internet Google. Il motore di ricerca n.1 al mondo ha riportato, nell’after hour di giovedi’, risultati trimestrali superiori alle attese. Le azioni Goog sono salite di oltre l’8% nelle contrattazioni del preborsa, trascinando al rialzo anche titoli come Amazon.com e eBay.

Nel primo trimestre, l’azienda, oltre a comunicare un aumento degli utili, ha annunciato un balzo dei ricavi del 79%, grazie alla conquista di nuove quote di mercato a scapito delle rivali. In assenza di dati macro, la notizia potrebbe fungere da traino per l’intero settore hi-tech.

Immediati i commenti e le azioni delle banche d’affari. Lehman Brothers ha incrementato il target price di GOOG da $450 a $530, Goldman Sachs ha migliorato le stime sugli utili. Tra le societa’ del Dow Jones che riporteranno i risultati trimestrali in giornata ci sara’ il colosso fast food McDonald’s.

Sotto i riflettori potrebbe finire anche la societa’ energetica Exxon Mobil, che potrebbe beneficiare dell’elevato prezzo del greggio. I contratti futures con scadenza giugno, da oggi quelli di riferimento, hanno continuato a trattare sopra i $73 al barile. Nelle contrattazioni elettroniche segnano un calo di 49 centesimi a $73.20.

A determinare la corsa dei prezzi energetici, intensificatasi nell’ultimo periodo, sono state le tensioni relative al programma nucleare ambito dall’Iran e alcune preoccupazioni sul livello di scorte.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 5.03%. In flessione l’oro. I futures con scadenza giugno sono arretrati di $2.80 a $620.30 all’oncia. Sul valutario, stabile l’euro: il cambio col dollaro e’ a quota $1.2314.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in rialzo di 2.40 punti a 1319.30 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq avanza di 4.50 punti a 1745.75.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 16 punti a 11402.