FUTURES: SUI MERCATI TORNA LA MODERAZIONE

di Redazione Wall Street Italia
4 Agosto 2005 14:00

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono negativi.

Sui mercati pesa l’auemnto del petrolio, tornato sopra i $61 dopo la flessione di mercoledi’. Ricordiamo che nella prima mattinata di ieri il prezzo si e’ spitno al nuovo record di $62.50 al barile, per poi invertire al ribaso dopo la pubblicazione dei dati settimanali sulle scorte. In questo momento il future sul greggio con scadenza settembre guadagna 15 centesimi a $61.01.

Gli operatori preferiscono non sbilanciarsi anche in vista dell’importante rapporto sull’ocupazione di luglio, in calendario domani. Oggi (alle 14:30 ora italiana) saranno pubblicati i dati sulle nuove richieste di sussidi di disoccupazione.

Nel corso della giornata saranno anche diffusi i dati sulle vendite di luglio da parte delle socideta’ retail. Per quanto riguarda gli utili, si sono rivelati nettamente migliori delle attese le trimestrali di Sara Lee e Gilette.

Nel settore hi-tech, Electronic Data Systems dovrebbe registrare una buona performance. La societa’, seconda al mondo nel business dei servizi informatici, ha alzato le previsioni sugli utili del 2006.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.30% contro il 4.29% della chiusura di mercoledi’. L’oro cede $0.5 a $442.2 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2326 contro il dollaro.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 cede 3.5 punti (-0.28%) a 1244.3 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 6.5 punti (-0.40%) a 1626 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones arretra di 28 punti (-0.26%) a 10680 punti.