FUTURES: RIMBALZO DEI CONTRATTI MA OCCHIO AL PETROLIO

6 Dicembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi, ma gli elevati costi energetici potrebbe pesare sul sentiment degli investitori.

Il contratto futures sul greggio con scadenza gennaio al momento cede 14 centesimi a quota $59.77 al barile; un probabile superamento della soglia psicologica dei $60 avrebbe l’effetto di risvegliare i timori di un aumento della spesa per consumi e di un rallentamento degli acquisti nella stagione natalizia.

Gli operatori avranno modo di valutare anche la situazione sul fronte economico, con il rilascio del dato rivisto sulla produttivita’ del terzo trimestre e degli ordini alle fabbriche di ottobre.

Passando alla cronaca societaria, il focus continuera’ a dessere sulle societa’ retail, dopo che Sears Holdings ha riportato rosultati trimestrali superiori alle stime degli analisti. Tuttavia, sia Sears che Kmart hanno comunicato un calo delle vendite comparate di novembre. Kroger, il distributore alimentare n.1 negli Usa, riportera’ i risultati finanziari piu’ tardi nella mattinata.

Sul fronte hi-tech, sotto I riflettori il titolo del colosso informatico Apple Computer. Gli analisti di UBS ne hanno alzato il target price da $74 a $86. Nel preborsa il titolo guadagna l’1.82%.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 9 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati in leggero rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.56%. L’oro arretra di $2.10 rimanendo ben saldo sopra i $500 a $510 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.1781 contro il dollaro

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di 2.30 punti (+0.18%) a 1265.70 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in progresso di 2.50 punti (+0.15%) a 1702 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in rialzo di 17 punti (+0.16%) a 10870 punti.