FUTURES IN RALLY, SORPRESA DALL’OCCUPAZIONE

2 Maggio 2008, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa sono schizzati al rialzo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in rally per l’azionario.

A diffondere il buonumore tra gli operatori negli ultimi minuti e’ stato il rilascio del
rapporto occupazionale che ha evidenziato una perdita di posti di lavoro pari a 20 mila unita’ nel mese di aprile, decisamente inferiore alle attese degli economisti, che si aspettavano invece un calo di 75000 unita’. Sorpresa anche dal tasso di disoccupazione, sceso al 5% contro le stime di un rialzo al 5.2%. Il rapporto segue i segnali contrastati emersi nei giorni scorsi: l’ADP Employment Report aveva evidenziato una crescita degli occupati nel settore privato, ma anche le richieste di sussidio erano risultate in aumento.

A fare da volano agli acquisti e’ anche l’ultimo annuncio della Federal Reserve che in accordo con la BCE e la Banca Nazionale Svizzera ha intrapreso nuove azioni con il fine di garantire la liquidita’ sui mercati. Tra queste, l’incremento del valore delle operazioni di anticipazione a termine tramite asta (Term Auction Facility) da $100 miliardi a $150 mld.

In calendario e’ ancora presente l’aggiornamento sugli ordini alle fabbriche che sara’ comunicato alle 16:00 ora italiana e per cui e’ atteso un rimbalzo dello 0.2% dopo essere sceso -1.3% a febbraio.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Il mercato e’ dunque posizionato per chiudere la settimana in buon rialzo. Per gli analisti di Citigroup (C) “un rally dei listini e’ ancora possibile, ma sara’ fondamentale un ridimensionamento delle stime sugli utili aziendali. Cio’ potrebbe avvenire nella seconda meta’ dell’anno, quando saranno disponibili numeri piu’ realistici”.

Tra le aziende che hanno riportato i risultati trimestrali in giornata si distingue in positivo il colosso petrolifero
Chevron (CVX) grazie agli utili per azione di 7 centesimi superiori al consensus. Nell’after hour di ieri sera la societa’ hi-tech Sun Microsystem (JAVA) ha riportato un’inattesa perdita e un calo dei ricavi, spingendo il titolo giu’ -17%.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico tenta il recupero il petrolio. I futures con consegna giugno segnano un rialzo di $1.09 a $113.61 al barile. Sul valutario, euro in flessione rispetto al dollaro a quota 1.54. Avanza di $4.00 l’oro a $854.90 l’oncia. In calo infine i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 3.84%.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in rialzo di 11.70 punti (+0.33%) a 1423.30.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna +21.25 (+1.07%) a 2004.50.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 118 punti (+0.91%) a 13119.

parla di questo articolo nel Forum di WSI