FUTURES DEBOLI NEL GIORNO DELLA FED

31 Gennaio 2007, di Redazione Wall Street Italia

A un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono poco sotto la linea di parita’.

La debolezza dei mercati oltreoceano potrebbe condizionare il trading di apertura a Wall Street: il principale indice cinese ha perso il 4.92% nell’ultima seduta sulle possibili pressioni che potrebbero essere esercitate dal governo per raffreddare il mercato azionario.

Ma l’evento principale della giornata riguarda la decisione della Federal Reserve sui tassi. Anche se e’ ampiamente atteso una conferma dell’attuale costo del denaro (5.25%), sara’ interessante valutare attentamente il documento ufficiale per avere un quadro piu’ chiaro sull’atteggiamento che la Banca Cantrale intendera’ assumere nei prossimi mesi.

Altri dati in calendario includono l’aggiornamento relativo al Prodotto Interno Lordo del quarto trimestre, prima del suono della campanella, il Chicago PMI e la spesa per le costruzioni, subito dopo l’apertura. Alle 16:30 ora italiana il focus si spostera’ sul comparto energetico con la comunicazione dei dati settimanali sulle scorte.

Nel preborsa i futures con consegna marzo cedono 41 centesimi a $56.46; ieri avevano chiuso ad un soffio dai $57, spinti dalle dichiarazioni di alcuni ufficiali dell’Arabia Saudita che sarebbero intenzionati ad un taglio della produzione giornaliera.

Sul fronte societario, buone notizie per Time Warner ([[TWX]]) che ha riportato un balzo degli utili del 30% nell’ultimo trimestre. A comunicare i bilanci trimestrali saranno anche il colosso aerospaziale Boeing ([[BA]]), la societa’ del tabacco Altria ([[MO]]), Eastman Kodak ([[EK]]), la farmaceutica Eli Lilly ([[LLY]]) e il colosso Internet Google ([[GOOG]]).

Hai gia’ provato le quotazioni in tempo reale e il book a 15 livelli dei 3200 titoli NASDAQ e dei 2764 titoli NYSE? Non morire di noia con le 299 azioni di Borsa Italiana, scopri le eccezionali performance di BOOK NASDAQ, clicca su INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario l’euro e’ in lieve calo nei confronti del dollaro, a quota $1.2954. L’oro e’ praticamente invariato a $650.50 all’oncia. Recuperano terreno i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.87%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P e’ in ribasso di 2.7 punti a 1431.30.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -5.00 punti a 1784.25.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 14 punti a 12556.