FUTURES DEBOLI DOPO IL DATO SUL LAVORO

21 Maggio 2009, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa continuano a trattare in territorio negativo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in ribasso per l’azionario. I futures hanno perso ulteriore terreno negli ultimi minuti, in seguito al rilascio del dato sulle richieste di sussidio scese in misura piu’ contenuta delle attese, con un nuovo record di quelle continuative.

Parte della debolezza iniziale giunge anche dall’Europa. Il taglio del rating sull’outlook del credito del Regno Unito ad opera di Standard & Poor’s ha sollevato forti timori su una possibile simile azione nei confronti degli altri Paesi del G7. L’agenzia ha confermato il rating di AAA sul Regno Unito ma ha rivisto da “Stable” a “Negative” il giudizio sull’outlook, citando un potenziale livellamento tra debito governativo e produzione interna.

Tra i singoli titoli, riflettori nuovamente accesi su Bank of America: il Financial Times scrive che la banca americana intende ripagare $45 miliardi ricevuti sotto forma di fondi governativi entro la fine dell’anno. In ambito di trimestrali, in ribasso la societa’ di brokeraggio MF Global, dopo aver riportato un aumento delle perdite trimestrali.

Non ne puoi piu’ della Borsa? Sbagliato, perche’ qualcuno guadagna sempre. Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Sul fronte macro, i dati oggi presenti in calendario offriranno maggiori indicazioni sul mercato del lavoro, con le richieste di sussidio da parte dei disoccupati, e sul settore manifatturiero, attraverso le letture del Superindice e del Philadelphia Fed.

Sugli altri mercati, in ribasso il greggio. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna luglio cedono $1.31 a $60.73 al barile. Sul valutario, euro in lieve flessione nei confronti del dollaro a quota 1.3746. Avanza l’oro a $938.90 (+$1.50) l’oncia. In rialzo i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.17%.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in ribasso di 6.70 punti (-0.74%) a 893.20.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -10.25 punti (-0.74%) a 1382.25.

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 63 punti (-0.75%) a 8332.00.