FUTURES: CONTRATTI POSITIVI SPINTI DAI RETAILERS

28 Novembre 2005, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono sulla linea di parita’.

Dopo la quinta settimana consecutive di rialzi, che ha portato il Nasdaq e l’S&P500 a nuovi massimi di Quattro anni e mezzo e il Dow Jones ai migliori livelli da marzo, sui mercati continuano a prevalere gli acquisti, innescati dai buoni dati sulle vendite retail del week-end, periodo che ha ufficialmente aperto la stagione della spesa natalizia.

Wal-Mart ed altri retailers hanno riportato un numero totale di vendite nettamente superiore allo stesso periodo dello scorso anno. La U.S. National Retail Federation ha riportato un incremento delle vendite di circa il 22% a $27.8 miliardi nel solo fine settimana successivo al Thanksgiving Day.

L’iPod nano della Apple e’ risultato essere uno dei prodotti piu’ acquistati su Amazon.com. Il titolo ha registrato la quionta migliore performance lo scorso venerdi’ tra i componenti dell’S&P500, salendo di oltre il 3%.

Da un’ultima ricerca e’ emerso che circa $18 miliardi saranno dedicati agli acquisti su Internet nel periodo compreso tra il giorno del Ringraziamento e Natale. L’ammonatre rappresenta una crescita del 25% rispetto al 2004.

Il calo del petrolio potrebbe contribuire a sostenere I listini nell’arco della giornata. In questo momento il contratto futures con scadenza gennaio cede $1.06 a quota $57.65 al barile.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 9 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati in leggero ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.45%. L’oro avanza di $5.00 a $501.40 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.1714 contro il dollaro

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di 1.90 punti (+0.16%) a 1272.10 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in progresso di 3 punti (+0.18%) a 1707.50 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in rialzo di 24 punti (+0.22%) a 10981 punti.