FUTURES: CONTRATTI POCO SOTTO LA LINEA DI PARITA’

30 Gennaio 2006, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezza dall’apertura delle borse, i contratti sui principali indici Usa sono poco sotto la linea di parita’.

Gli operatori sono gia’ rivolti alla riunione del FOMC sui tassi d’interesse, prevista per domani. Anche se e’ ampiamento atteso un rialzo del costo del denaro di un quarto di punto percentuale, alcune speculazioni sui tassi potrebbero indicare la direzione giornaliera dei mercati.

Il dubbio maggiore riguarda tuttavia la strada che la Federal Reserve intendera’ intraprendere sotto la guida di Ben Bernanke (in carica di presidente dal prossimo 1 febbraio) in materia di politica monetaria.

Sul fronte societario, tra le societa’ che riporteranno gli utili trimestrali risalta Exxon Mobil. Le previsioni sui numeri del colosso petrolifero sono di un utile per azione di $1.44 e ricavi pari a $95.65 miliardi.

La societa’ fotografica, Eastman-Kodak, ex componente del Dow, nel quarto trimestre ha riportato una perdita di $52 milioni, piu’ ristretta rispetto a quella di un anno fa pari a $59 mln.

Nel weekend, il colosso retail Wal-Mart ha annunciato che le vendite comparate del mese di gennaio sono cresciute del 4.7% grazie ad un incremento registrato principalmente nell’area Nordorientale del Paese.

Prima dell’apertura il petrolio appare leggeremente debole. In questo momento i contratti futures con scadenza marzo vengono scambiati a $67.53 al barile, in ribasso di 23 centesimi.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in ribasso i titoli di Stato: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.54%. L’oro avanza di $2.20 a $561.00 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2082 contro il dollaro

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 arretra di 1.30 punti a 1287.90 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 0.50 punti a 1722.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones cede 4 punti a 10939 punti.