FUTURES: CAUTELA PRIMA DEL PIL, SUPPORTO DA MSFT

27 Aprile 2007, di Redazione Wall Street Italia

Ad un’ora e mezza dall’apertura delle borse i contratti sugli indici Usa trattano in territorio negativo (vedi quotazioni a fondo pagina) il che lascia prevedere un avvio in calo per l’azionario.

Dopo essere salita ai massimi livelli di oltre sei anni, Wall Street assume un attegiamento piu’ cauto, soprattutto in vista dell’importante dato macro sul Prodotto Interno Lordo del primo trimestre che dovrebbe mostrare una flessione all’1.8% dal +2.5% relativo agli ultimi tre mesi dello scorso anno.

Negli ultimi giorni si e’ assistito ad una serie di trimestrali positive rivelatesi nella maggior parte dei casi migliori del consensus: il fatto ha diluito i timori di un rallentamento economico. Tuttavia sembra che per gli operatori non vi siano al momento ampie scelte di investimento e l’azionario sta assorbendo dunque l’enorme quantita’ di denaro presente sul mercato.

A limitare le perdite dei listini in mattinata e’ Microsost ([[MSFT]]), il produttore di software n.1 al mondo, salito del 6% nel preborsa grazie ad un aumento dei profitti trimestrali del 65%, guidato dal successo del nuovo sistema operativo Windows Vista.
Bene anche il motore di ricerca cinese Baidu.com ([[BIDU]]) schizzato del 23% prima dell’apertura. Nota negativa rappresentata da Sandisk ([[SNDK]]), la nota societa’ produttrice di supporti di memoria, che ha riportato una perdita nell’ultimo trimestre, invertendo il trend dello scorso anno.

Tra le altre aziende che riporteranno i risultati in giornata si distinguono il colosso energetico Chevron ([[CVX]]) e Alltell ([[AT]]), azienda leader nel comparto wireless.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il petrolio e’ in leggero rialzo. Nelle contrattazioni elettroniche i futures con consegna giugno avanzano di 17 centesimi a $65.23 al barile.

Sul valutario, l’euro ha ripreso a salire nei confronti del dollaro recuperando quota 1.3642. In ribasso di appena 20 centesimi l’oro a quota $677.80 all’oncia. In leggero rialzo i titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 4.68%.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P500 e’ in ribasso di 2.80 punti (-0.19%) a 1500.00

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 segna -3.75 punti (-0.21%) a 1902.00.

Il contratto sull’indice Dow Jones arretra di 29 punti (-0.22%) a 13140.