FUTURES: CALMA PIATTA A NEW YORK

di Redazione Wall Street Italia
23 Giugno 2005 13:50

Dopo la chiusura piatta di mercoledi’, che ha riconfermato l’indecisione degli investitori, ancora in attesa di alcuni segnali forti che determinino una precisa direzione degli indici, a Wall Street continua a prevalere la cautela. A circa due ore dall’apertura i contratti sugli indici Usa sono sulla linea di parita’.

Nella seduta odierna l’attenzione degli operatori sara’ concentrata sugli indicatori economici e, naturalmente, ancora sul petrolio. Alle 14:30 ora italiana e’ atteso il dato sul mercato del lavoro. Le attese sono per un calo delle richieste dei nuovi sussidi di disoccupazione a 330 mila . Alle 16:00 saranno forniti gli aggiornamenti sul settore immobiliare. Il consensus del mercato e’ per una lieve flessione della vendita di case esistenti a 7.15 milioni..

Ancora sotto i riflettori il petrolio. Dopo il recente rally, che ha portato l’oro nero ad un nuovo record storico, la domanda che molto operatori si pongono non e’ “se” il greggio superera’ l’importante soglia psicologica dei $60, ma “quando” la superera’. Nella giornata di mercoledi’, le scorte hanno subito un’ulteriore calo, il terzo consecutivo. In mattinata il future con scadenza agosto e’ in rialzo di 22 centesimi a quota $58.31 al barile.

Passando alla cronaca societaria, sono emersi ulteriori sviluppi sull’acquisizione di Unocal da parte della societa’ energetica cinese CNOOC. Il gruppo sarebbe intenzionato a pagare una cifra di $18.5 miliardi, superando l’offerta che Chevron aveva avanzato in precedenza.

Rimanendo nel settore energetico, General Electric ha annunciato un nuovo piano di ristrutturazione con l’intanto di ridurre i costi e rispettare le previsioni sui risultati del secondo trimestre. Nel preborsa il titolo e’ in rialzo di quasi mezzo punto percentuale.

In ambito di merger & a cquisition, UPS e’ in trattative per l’acquisizione di una quota del gruppo finanziario cinese, Bank of China (BOC). L’affare dovrebbe aggirarsi intorno ai $500 milioni.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 11 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in rialzo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 3.96% dal 3.94% di mercoledi’. L’oro e’ in calo di $2 a $438.5 all’oncia e l’euro viene scambiato a 1.2080 contro il dollaro.

Alle 13:50 (le 7:50 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 0.50 punti (-0.04%) a 1220 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 avanza di 0.5 punti (0.03%) a 1548 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 2 punti (-0.02%) a 10631 punti.