FUTURES: ALCUNI SELL DOPO I DATI ECONOMICI

di Redazione Wall Street Italia
16 Settembre 2005 15:00

A mezz’ora dall’apertura delle borse, i contratti sugli indici Usa sono positivi, ma in lievissima flessione rispetto alla rilevazione precedente.

Alcune vendite sono scattate in seguito ai dati sulla bilancia delle partite correnti. Nel secondo trimestre il disavanzo degli Stati Uniti e’ sceso dell’1.5% a $195.7 miliardi. E’ un livello pari al 6.3% del Pil. Gli economisti si aspettavano un deficit di $193.0 miliardi.

Buone notizie sono pero’ arrivate con i dati che riguardano i movimenti di capitale. A luglio le entrate nette negli Usa sono salite a 87.4 miliardi. Intanto cresce l’attesa per i dati sulla fiducia dei consumatori, che saranno diffusi dall’Universita’ del Michigan alle 15:45 ora italiana.

Gli economisti si aspettano in media un valore di 85 punti, in calo dagli 89.1 di agosto. Il mese scorso il dato ha nettamente deluso le previsioni. Le incognite ora riguardano l’impatto che l’uragano Katrina e il caro benzina hanno finora avuto sul sentiment delle famiglie americane.

La giornata di borsa dovrebbe essere piuttosto volatile, come di solito avviene nelle sedute di scadenze tecniche, o “quadruple witching”. Oggi infatti scadono i contratti futures e le opzioni su indici e singole azioni.

Sul fronte societario, sotto i riflettori Adobe Systems. L’azienda di software per il settore media ha riportato utili trimestrali superiori alle stime degli analisti. Una banca d’affari ha alzato il rating su Intel a Neutral da Underperform.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sono in lieve ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ del 4.23% contro il 4.21% della chiusura di giovedi’. L’oro guadagna $3.5 a $462.8, il petrolio e’ in aumento di 48 centesimi a $64.23 e l’euro viene scambiato a 1.2218 contro il dollaro.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 avanza di 5.3 punti (+0.43%) a 1238.8 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in rialzo di 7.5 punti (+0.45%) a 1607 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 38 punti (+0.36%)a 10635 punti.